Climatizzatori Toshiba: una spanna aVant

Nel campo del condizionamento domestico la qualità dei prodotti made in Japan è rinomata. Non si tratta solo di un luogo comune, ma di un dato oggettivo, frutto dall’esperienza industriale del Sol Levante, maturata nel settore tecnologia. Non è un caso se i migliori modelli di condizionatori abbiano tutti la stessa provenienza e rispondano ai nomi di: Daikin, Mitsubishi e Panasonic. La particolare cura con cui si dedicano le aziende nipponiche alla produzione di elettrodomestici di qualità, permette la diffusione sul mercato, anche italiano, di condizionatori Toshiba di elevata qualità. Al di là delle caratteristiche tecniche e della potenza di queste macchine per la produzione di aria condizionata, è proprio la solidità dei componenti elettrici utilizzati a stupire. Un aspetto comune a tutti i modelli di condizionatori giapponesi che troviamo in commercio è quindi la maggiore resistenza nel tempo, fanno che di fatto riduce drasticamente le chiamate in assistenza.

Caratteristiche dei condizionatori Toshiba aVant

Per testare la qualità dell’aria condizionata che fuoriesce da una macchina, analizzeremo ancora una volta i parametri SEER, in caso di valutazione del rendimento in fase di rinfrescamento e quelli del SCOP, qualora volessimo sindacare sulla qualità dell’aria calda prodotta. Per dare un’indicazione di massima, si potrebbe considerare ottimi dei valori di SEER superiori a 2,6 e quelli di SCOP, maggiori di 3,6. Nel caso della serie aVant, prodotta da Toshiba, questi parametri vengono ampiamente raggiunti, permettendo l’utilizzo di dispositivi di condizionamento efficienti, ma allo stesso tempo silenziosi. Sono proprio queste 2 tra le caratteristiche più apprezzate dai consumatori, fattori che hanno favorito il successo di questa serie di condizionatori Toshiba, anche in termini di vendite sul mercato italiano. Anche per questa serie, la gestione delle temperature può essere fatta tramite telecomando, fatto che favorisce la programmazione e l’accensione della macchina anche a distanza, quando non si è proprio in prossimità del condizionatore. I modelli aVant RAS risultano i degni sostituti dei Toshiba aVant serie 5, ormai fuori produzione, migliorandone nei fatti caratteristiche e prestazioni, anche sul piano del risparmio energetico. E’ possibile acquistarli on line a prezzi più bassi o

Utilizzo anche notturno

In virtù del limitato disturbo acustico generato dal motore, questi condizionatori con pompa di calore si rivelano adatti alle abitudini di coloro che amano riposare con l’aria condizionata accesa, soprattutto durante le caldi notte d’estate. Poter contare su un motore potente, ma al contempo capace di lavorare in silenzio, senza quasi farsi accorgere, è fondamentale per avere un sonno conciliatore e a tutti gli effetti riposante. Troppo spesso le persone lasciano i condizionatori accesi durante la notte, salvo scoprire poi delle bollette d’energia elevatissime e degli spiacevoli dolori cervicali o respiratori. L’industria giapponese ha fatto passi in aVant anche su questo, grazie all’introduzione di filtri hi tech, in grado di ridurre la produzione di batteri, limitare le potenzialità di allergia e rimuovere le fastidiose puzze dall’ambiente. Tutto questo abbinato ad una rumorosità di appena 26 decibel, a basso regime, perfetti per rinfrescare la stanza di casa, senza arrecare danni alla salute o disturbare in qualche modo il sonno.

La potenza e i prezzi

Le classi di questi strumenti per il condizionamento domestico sono leggermente superiori a quelle solitamente trovate on line. Esistono sia i modelli da 10000 btu che quelli da 13000. Circa 1000 btu sopra la media, dato che non sembra affatto penalizzare la resa dei condizionatori in termini energetici. Anche il costo, tenendo presente che si tratta di prodotti di fascia medio alta, è abbastanza contenuto, assestandosi quasi sempre attorno ai 700 euro, anche per le versioni più potenti. Sugli store online di condizionamento e termoidraulica è possibile spuntare anche prezzi più accessibili e risparmiare un po’ di euro. Basta cercare, ma fate in fretta, l’estate ormai si avvicina e se è vero che dopo un Nino forte si ha un’estate straordinariamente calda, c’è da aspettarsi un boom nella vendita di apparecchi condizionatori già dal mese di Giugno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Risolvi l'operazione matematica * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi